• Innovazione, Politica, Trasparenza gio, Mar 29, 2012 Commenti disabilitati su Internet veloce alle Tezze di Arzignano

    AGGIORNAMENTO DEL 29.03.2012 in calce al post!

    AGGIORNAMENTO DEL 30.09.2011 in calce al post!

    E pur (qualcosa) si muove!. Non me ne abbia a male Galileo se lo cito in questo breve post, ma forse anche alle Tezze di Arzignano una connessione decente sembra all’orizzonte.

    Siamo ben lontani da quanto proposto nella Lettera APERTA ai Sindaci ed ai Cittadini, ma, seppur le mie informazioni siano frammentate e non complete, pare che almeno l’ADSL stia per arrivare.

    Non è certo la fibra ottica, ma la ben più modesta ADSL; fra qualche settimana, dopo anni di attesa, ci dovremmo allineare anche noi “texani” ai servizi già offerti da anni ai Comuni confinanti.

    La mia lettera succitata non ha ricevuto nessun genere di replica, eppur i miei recapiti non son cambiati. Per motivi familiari non ho l’opportunità in questo periodo di girare per gli uffici del Comune ed avere lumi e chiarimenti, ma provo velocemente a riepilogare quelle informazioni che ho raccolto sino ad ora. Se le mie informazioni non fossero corrette invito chiunque legga ad integrare e correggere. GRAZIE! Read more …

  • Ambiente, Politica, Solidarietà ven, Giu 3, 2011 Commenti disabilitati su Scacco Matto al nuclea-RE – 2 giugno 2011

    C’è chi ha rappresentato la discussione sui temi referendari, ed in particolare sul nucleare come una partita a scacchi, in cui le diverse opinioni si confrontano razionalmente, pesando costi e benefici, per scegliere in modo razionale ed efficace la soluzione migliore.
    Non è così
    Le pedine di questa partita a scacchi sono persone vive, persone che vivono in questo paese, e che non sono disponibili a farsi manovrare senza dire la loro.
    E’ una partita a scacchi viventi quell ache si gioca sull’acqua e sull’energia.

    Ed allora Signore e signori ancora oggi celebriamo con questa partita a scacchi viventi il 12 e il 13 giugno del 2011, in cui I nostri antenati, votando SI ai referendum, difesero la qualità della nostra vita, permettendoci di abitare oggi un un mondo più pulito e più giusto.

    Havendo nelli tempi andati sotto el Dominio et Signoria del Nostro Magnifico Missier Can Grande della Scala el ditto Prencipe severamente e cristianamente prohibito le singular tenzoni ad arma bianca intra Nobilhomini, Cavalieri et Homini d’Arme, in ricordanza e compianto delli infelici amanti Madonna Julieta Capuleti e Missier Romeo Montecchio…
    havendo li cittadini de la Repubblica posto in discussione la scelta degli misseri governanti di permettere che l’acqua detta fin qui del Sindaco, la possa esser acquistata e venduta. Avendo gli stessi cittadini posto in discussione la scelta degli stessi misseri governanti che si debbano costruire 4 centrali nuclari ine lo nostro paese,
    El Principe ga’ ordona’ et imposto iteramus che: detto duelo singolar et cruento no se fazza a nissun costo… sed che la disfida se faza lo Nobil Ziogo de li Scacchi.”

    Entrino in piazza gli scacchi bianchi, sostenitori dell’acqua dell’aria e del sole

    Entrino in piazza gli scacchi neri, sostenitori dell’atomo e dell’interesse economico.

  • Ambiente, Politica gio, Apr 28, 2011 1 Comment

    Ritengo che il Referendum sul nucleare sia una cosa di estrema importanza.  Io voglio votare. Appoggio quindi questa iniziativa ed invito chiunque condivida l’interesse per il referendum a dedicare 2 minuti d’attenzione all’argomento.

     

    Dopo averne discusso all’interno del Movimento 5 Stelle di Vicenza, mando l’invito a chiunque legga la presente email e che voglia votare il Referendum sul Nucleare, indipendentemente dal colore politico, a rendere evidente l’interesse con la seguente lettera da inviare ai Presidenti della Repubblica e della Camera attraverso le 2 apposite pagine web.

    – Quirinale: https://servizi.quirinale.it/webmail/
    NB: per completare l’invio della lettera è necessario cliccare sul link dell’email che verrà inviata per conferma.

    – Presidente della Camera:: http://presidente.camera.it/760

    Non restate inermi! Sono sufficienti 2 minuti per chiedere che non ci venga tolto il diritto di votare.

    Di seguito/in allegato la lettera priva di ogni riferimento politico, in quanto è in gioco un diritto di tutti i cittadini.

    Fate copia/incolla e … Passateparola.

    ——————

    Oggetto: Lettera al Presidente in merito al Referendum sul Nucleare

    ——————

    Pregiatissimo Presidente della Repubblica
    Pregiatissimo Presidente della Camera dei Deputati

    A seguito dell’approvazione presso il Senato della Repubblica dell’emendamento “Abrogazione di disposizioni relative alla realizzazione di nuovi impianti nucleari” che, di fatto, sospende solo momentaneamente la costruzione delle centrali nucleari, con la presente, io sottoscritto chiedo la Vostra attenzione sulla questione.

    Seppur favorevole all’abbandono dei progetti sulle centrali nucleari, non concordo con questa modalità di attuazione puramente apparente, adottata a pochi giorni dal Referendum in quanto, con suddetto emendamento, si limiterebbe la Sovranità dei cittadini Italiani.

    Inoltre, secondo quanto affermato dal Presidente Piero Alberto Capotosti (si veda il Fatto Quotidiano del 20.04.2011), si rischia un ulteriore aggravio dei costi per la riscrittura del quesito referendario, aspetto questo molto rilevante vista la grave situazione economica dei nostri Conti Pubblici.

    Vi esorto, pertanto, ad intervenire, nel limite delle Vostre competenze, per evitare che l’emendamento, dannoso per i cittadini, veda attuazione prima della Consultazione Popolare.

    Vi invito, inoltre, a far rispettare l’articolo 48 della Costituzione nel quale si afferma che “Il diritto di voto non può essere limitato”; non lasciate che sia tolta a noi Cittadini la possibilità di esprimerci, aumentando, al contempo, il peso sui portafogli degli Italiani.

    Distinti saluti

    ——————

  • Politica mer, Apr 27, 2011 Commenti disabilitati su Movimento 5 Stelle … da oggi pure io.

    Per anni sono rimasto a lamentarmi delle cose che non andavano in Italia, preferendo rimanere fuori dalla politica in quanto lontana dai cittadini … (si veda anche la recente Lettera Aperta ai Sindaci che ad oggi non ha avuto repliche)

    Da stasera le cose cambiano. Mi sono infatti iscritto all’Associazione Movimento 5 Stelle di Vicenza per tentare una partecipazione attiva alla vita politica e portare nuove prospettive.

    Ma questo non è e non diventerà un sito politico … infatti concludo subito questo post che voleva solo segnalare l’inizio (per me) di una nuova avventura che parte prima di tutto dal basso, ossia dal cambiamento della propria visione della vita, basandosi sulle Idee e sulla Comunicazione fra le persone.

    … Se son “stelle” … “brilleranno”!
    (per chi non l’ha capito: … Se son rose … fioriranno)

Commenti recenti